Cos'è l' Alkekengi

Il Physalis, meglio conosciuto come Alkekengi, è una pianta perenne e si riconosce facilmente per i “calici” che avvolgono la bacca, molto simile ad una ciliegia.

le sue caratteristiche

Le bacche di Alkekengi, sprigionano sapori molto diversi tra loro: spaziano dal gusto tipico degli agrumi, alle sfumature simili a quelle delle albicocche, pesche o addirittura cocco. Caratteristica di tale frutto sta nella maturazione che può avvenite persino dopo la raccolta, all'interno del suo tipico involucro a lanterna, permettendo così di evitare l'uso di celle frigorifere.

I suoi Benefici

Proprietà del frutto:
- Contiene molta Vitamina C.
- E' ricco di Vitamina A.
- E' antiossidante.
- E' carico di Tannini.
- Ha una funzione diuretica
.

La Coltivazione

La pianta dell'Alkekengi è un cespuglio che può vivere fino a 10 anni senza alcuna difficoltà di adattamento ai diversi terreni. Sopravvive ad inverni freddi e rigidi e tollera la siccità, inoltre resiste ad attacchi di insetti e da malattie fungine. Questa pianta è diventata una delle nuove colture di interesse Europeo per il suo basso consumo idrico infatti, ha bisogno del 60% in meno di acqua rispetto ad altri prodotti del medesimo settore.

cos'è la feijoa

La Feijoa è una pianta sempreverde, originaria dell’ America meridionale (Argentina) che appartiene alla famiglia delle mirtacee.

le sue caratteristiche

La Feijoa produce in primavera inoltrata grandi fiori di colore bianco rosato, con lunghi stami di colore rosso corallo. In seguito produce frutti commestibili pronti ad ottobre/novembre. Il frutto di forma ovale un pò allungata, la buccia è di colore verde scuro e la polpa è biancastra. Il frutto è dolcissimo e profumato.

I suoi Benefici

Proprietà del frutto:
- E' una buona fonte di fibre.
- La sua vitamina C aiuta a potenziare le difese immunitarie.

- Ridotto apporto calorico.
- Antiossidante

la coltivazione

La pianta Feijoa richiede preferibilmente terreni molto ricchi di sostanze organiche. La pianta non richiede molta acqua, si adatta anche a suoli più sabbiosi e sassosi. La pianta preferisce le esposizioni in luoghi luminosi e soleggiati. Le innaffiature sono poco frequenti solo durante il periodo di fioritura. Le concimazioni sono richieste soprattutto quando la pianta è giovane, preferibilmente nel periodo tra marzo e ottobre.